LA PERIZIA MEDICO LEGALE

LA PERIZIA MEDICO LEGALE

 

A seguito di un incidente stradale con lesioni fisiche, per ottenere il risarcimento da parte della compagnia assicurativa, è necessario capire cosa chiedere, valutando qual è il giusto risarcimento.

Tale valutazione sarà possibile con il supporto di un medico legale, il quale dovrà visitare il danneggiato ed esaminare tutti i certificati medici prodotti una volta concluso il processo di guarigione.

Attraverso tale visita, il medico legale potrà valutare le lesioni sotto due aspetti: quello dell’inabilità temporanea e quello dell’invalidità permanente.

Con un esame obiettivo, potrà esprimere la natura e le entità delle lesioni oltre che il nesso di causa con l’evento traumatico.

Il medico legale viene incaricato dalla compagnia assicurativa, ma è consigliabile presentarsi con una propria relazione medico legale.

Se infatti non si decide di far valutare il danno ad un medico di propria fiducia, l’unico parere sul quale basare la quantificazione del danno è il medico legale della compagnia assicurativa, senza quindi nessun termine di paragone e senza avere alcuna possibilità di valutarne la congruità.

È il compito del medico legale esaminare con compiutezza il danneggiato e descrivere la natura e l’entità delle lesioni riportate dal soggetto, valutare la durata dell’inabilità totale e parziale, indicare la percentuale di invalidità permanente riscontrata, verificare la sussistenza di danni estetici, valutare le eventuali ripercussioni del danno biologico sulla capacità lavorativa specifica del soggetto e valutare la congruità delle spese mediche sostenute e di quelle eventualmente da sostenere.

Le risultante della perizia medico legale saranno trasformate in termini economici attraverso le tabelle di legge attualmente in vigore che si differenziano per i danni micropermanenti fino al 9% e macropermanenti oltre al 9%.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *