INCIDENTE STRADALE: COSA FARE?

INCIDENTE STRADALE: COSA FARE?

 

Può capitare, nel corso di una vita, di incorrere in un incidente stradale. Ci si addentra in quel mondo nebuloso e contorto ben architettato dalle compagnie assicurative, per creare confusione al povero malcapitato di turno.

Come prima cosa è fondamentale intrattenere un ‘dialogo civile’ con il conducente dell’altro veicolo coinvolto (se l’incidente non risulta di grossa entità); per quanto vi arrabbierete non risolverete il problema, perciò tanto vale mantenere la calma e compilare la constatazione amichevole.

Quest’ultima è composta da due colonne, una destinata al veicolo A e un’altra al veicolo B; se i mezzi incidentati risultano più di due , dovrete compilare una terza constatazione , specificando in tutte la dinamica e il numero dei veicoli coinvolti.

Ricordate: tutti devono avere una copia dei vari moduli compilati.

Il più delle volte, un po’ per agitazione, un po’ per inesperienza, si rischia di non sapere come compilare gli spazi appositi.
Non preoccupatevi! L’importante, per agevolare l’apertura del sinistro da parte della vostra compagnia assicurativa, è che siano contenuti tutti i dati anagrafici delle parte coinvolte, il numero della polizza, la targa e il modello dell’auto, nonché la presenza di eventuali trasportati.

Barrate la casella in alto a destra della constatazione amichevole, in cui viene chiesta la presenza di feriti, e anche se in quel momento non avete nessun sintomo è consigliabile recarsi al pronto soccorso.

Ora veniamo alle crocette. Vengono riportate una serie di casistiche: tamponavo, mancavo la precedenza ecc… barrate quella che coincide con il vostro caso. Troverete inoltre un apposito spazio per un eventuale disegno, ma se avete dubbi… lasciate stare! E’ preferibile scrivere nelle annotazioni il veicolo A ha TORTO, il veicolo B ha RAGIONE o viceversa.

I testimoni, sempre che ce ne siano, devono essere indicati nel modulo della constatazione amichevole, in quanto possono risultare utili in mancanza di chiarezza della dinamica.

In caso di incidenti gravi, le persone coinvolte possono non essere in grado di compilare una constatazione amichevole … in questo caso sarà necessario chiamare le autorità oltre che naturalmente il 118.

L’intervento dei carabinieri, vigili o polizia può avvenire anche quando non si trova un accordo con i conducenti degli altri veicoli coinvolti, in questo caso è preferibile non spostare i mezzi o quantomeno fotografare la situazione delle auto.

Qualora intervenga il 118 e non vi sia la possibilità di deporre alle autorità ricordate che sarà comunque possibile in un secondo momento.

In presenza di danni fisici  il verbale non viene infatti rilasciato prima dei 90 gg.

Dopo lo scambio delle generalità rilasciato dalle autorità o la constatazione amichevole, inizia un grande momento di incertezza e di preoccupazione, non sai cosa fare, tutti iniziano a darti consigli, ma l’unico modo è rivolgersi a dei professionisti che ogni giorno si dedicano a non banalizzare un danno, istruendo la pratica per ottenere un giusto risarcimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *